Dino

Dino

Raffinato e seducente, questo singolo porta la firma di DINO uno dei più grandi DJ e produttori londinesi di musica elettronica

Biografia

Nel corso della sua lunghissima carriera Dino ha pubblicato i suoi lavori con così tanti nomi diversi che è impossibile ricordarseli tutti: Dino Lenny, B.O.D., Life on Mars, Adam Dived, Andrea Doria, Dino da Cassino, Jamnesia, Liquid Language, Datalife e tanti altri. Ma, nomi a parte, Dino ha avuto più segnalazioni nelle Buzz Chart/Coll Cuts #1's e più citazioni come "essential new tunes" di chiunque altro. Solo per menzionarne alcuni: il club anthem dalle tinte elettro Andrea Doria'"Bucci Bag", e "Change the world", in collaborazione con gli storici Housemartins. Nel suo indefinibile stile, raggiunto l'apice del suo percorso artistico dance, ha ben pensato che i tempi fossero maturi per un cambiamento e che fosse ora di abbandonare le solite complicazioni dovute all'utilizzo di campioni e di sfuttare invece la sua stessa voce. Il risultato un curioso pezzo sulle delusioni amorose di un uomo. "Call me" ha avuto molti consensi da parte di gente come Pete Tong ("Geniale! Questa è una hit!), DJ Update ("Pensate ai Talking Heads che incontrano Ian Dury") e Too Many Djs, Norman Cook and Royksopp. Dino Lenny fa il suo ingresso sulla scena dance globale nel 1989 con l'anthem balearico "Cocaine". Suo partner nell'operazione Claudio Coccoluto. Dino firma in seguito i progetti trance "B.O.D." e "Life on Mars" usciti su UMM e suonati da d.j. quali Paul Oakenfold, Carl Cox, John Digweed e Sasha. Nel 1996 pubblica su Positiva "White horses" e inaugura l'Age One studio a Chelsea. Seguono altri progetti tra cui uno viene addirittura scelto da Playstaion come base del gioco Beatmania. L'inizio del nuovo millennio segna il segna il debutto di Dino su Additive (Positiva) con Adam Dived (in team con Andrea Doria). Diversi sono i remix e i progetti: Datalife 'Peak' su Wall Of Sound's Nu Camp (Dino & Santos). Nel 2001 pronto a lanciarsi con il suo nuovo progetto solo. Il primo singolo, 'I Feel Stereo', esce in estate su Yoshi Toshi dei Deep Dish e su Incentive. Il 2002 incomincia con "Barbed Wire" in collaborazione con Wu tang Clan. Prosegue con diversi remix per Inxs, Rob Dougan, Planet Funk, Stylophonic e "Clear This" firmato Dino Da Cassino. Nel 2003 si guadagna un meritato posto nella Dance Hall of Fame come "l'uomo che non sbaglia un colpo" grazie a due produzioni di rilievo (e a tre consecutivi "Essential New Tunes"!!!): Dino Lenny vs. The Housemartins "Change the world" e il riempipista Andre Doria "Bucci Bag". La magica avventura musicale di Dino continua nel 2005 con la realizzazione del suo primo album che contiene, tra l'altro, hit del calibro di "Call me" e "Back to my flat", Lonely Man" (nel cui innovativo video appare la bellissima Octavia Khashoggi), King Kong 5 e "In October". I brani vantano remix firmati da personaggi quali Paul Woolford, Mike Monday, Coccoluto, Martinez, Andrea Doria, Tv Rock, Boris Dluglosh, Mousse T, Tom Novy e Loose Headz. Per l'eclettico produttore londinese si tratta di una nuova fase artistica: che si focalizza ora sulle sue qualità di cantante e autore.
Gimme The Bill

Gimme The Bill

Design & Development by